Produzione di cristalli 2D con wet-jet-milling

Royal Society of Chemistry del 6 luglio 2018 –  Link articolo.

È necessaria una produzione efficiente e scalabile di materiali bidimensionali (2D) per superare ostacoli tecnologici verso la creazione di un settore basato su materiali 2D. Qui, presentiamo un nuovo approccio sviluppato per l’esfoliazione di cristalli stratificati, cioè: grafite, nitruro di boro esagonale e dichalcogenuri di metalli di transizione.

Il processo si basa sulla tecnologia “wet-jet-milling” (WJM) ad alta pressione, con una produzione di 2 L h ¯¹ di 10 g L¯¹ di cristalli 2D a strato singolo e di pochi strati in dispersione, aumentando così l’ingrandimento a prezzi accessibili. Il processo WJM consente la produzione di dispersioni di cristalli 2D privi di difetti e di alta qualità su larga scala, aprendo la strada per il loro pieno sfruttamento in diverse applicazioni commerciali, ad esempio come materiale attivo anodico nelle batterie agli ioni di litio, come rinforzo nei compositi polimero-grafene e come inchiostri conduttivi, come dimostriamo in questo rapporto.